Come Pulire Piastrelle di Ceramica

Diffuse oggi le ceramiche, una volta coprivano soltanto i pavimenti e le pareti dei nostri bagni e cucina, ma oggi a parte qualche stanza con un pavimento particolare come il parquet o la moquette, tutta la casa ospita bellissime piastrelle decorate e colorate che nostro malgrado dobbiamo pulire spessissimo.

La ceramica, ottimo rivestimento, che resiste perfettamente all’umidità, offre mille colori e combinazioni, i disegni e le forme da attuare sono davvero straordinari.

Per pulire bene la ceramica è necessario passare soltanto l’aspirapolvere o la scopa per tutti gli ambienti ad eccezione delle piastrelle della cucina che assorbono unto, grassi ed odori continuamente.

Per le piastrelle poste in cucina vi consigliamo di prendere un scopa con relativo bastone avvolgere e legare all’estremita un panno e spruzzare abbondantemente dello sgrassatore su di esso, dopo passatelo sulle vostre mattonelle, alla fine cambiate il panno con uno pulito ed umido solo con acqua e risciacquate, ciò vi permetterà di pulire le vostre mattonelle in ceramiche senza bisogno di usare le scale per arrivare nei punti alti.

Se volete potete sostituire lo sgrassatore con l’ammoniaca profumata anche questa efficacissima contro lo sporco.

Un’altro strumento utile per la pulizia di queste superfici è la scopa a vapore, un elettrodomestico ancora non molto diffuso. Sostanzialmente si tratta di un dispositivo che emette un getto di vapore, che permette la pulizia delle superfici. Per maggiori dettagli è possibile vedere questo sito. Lo svantaggio è che bisogna comunque prima passare l’aspirapolvere per eliminare lo sporco.