Come Collezionare Oggetti Raccolti Durante le Vacanze

Spesso quando siamo intenti a trascorrere una vacanza raccogliamo piccoli oggetti comuni da utilizzare come ricordini e tenerli riposti molto a lungo insieme agli oggetti ricordo delle vacanze trascorse.

I pezzi di legno possono assumere le forme più disparate. Quando ne vuoi fare una collezione, lisciali con una lima o con la carta vetrata e, se ti fa piacere, decorali con borchiette metalliche, conchiglie marine o chiodini. Puoi anche farne girandole da appendere al soffitto, fissa una vite ad anello al pezzo di legno e infilaci uno spago e appendilo poi al soffitto.

Puoi trovare conchiglie di ogni tipo, dimensione e colore sulla pioggia o vicino ad un fiume. Alcune hanno la forma di un ventaglio, altre sono a spirale ed altre ancora hanno la forma di una tromba. Possono essere grigie, rosa, giallognole ed anche porporine. Fissa le conchiglie su fogli di cartone.

Puoi fissarle anche con nastro adesivo o colla e raggruppale per misura, forma, colore o tipo di conchiglia. Le conchiglie bucate possono essere infilate per fare braccialetti o collanine, quelle piatte e grandi possono servire da portacenere e quelle piccole possono essere incollate a scatolette, montate su orecchini e su spille che puoi acquistare a poco prezzo.

Non è difficile trovare pezzi di roccia e sassi: cercali di diversi tipi: piatti, rotondi, lisci o ruvidi e con i colori più sgargianti. Non trascurare un sasso soltanto perchè è sporco: lavato e lucidato potrebbe essere bello. Inoltre, pietre che sembrano piuttosto brutte all’esterno, possono essere bellissime all’interno.

Spezza con un martello qualche pietra e studiane la parte interna. Alcuni sassi possono acquistare in bellezza quando vengono immersi nell’acqua, così puoi metterli in vasi pieni d’acqua. Vi è chi raccoglie farfalle, falene, gusci di lumaca, punte di frecce di pellirosse e campioni dei vari tipi di legna.