Come Pulire il Camino

Un fuoco acceso, un accogliente tepore, una stanza con il camino è diversa, diventa il cuore di tutta la casa. Ma per un buon funzionamento il camino richiede cure particolari e regole semplici e rigorose. In questa guida troverai le indicazioni per poter pulire bene il camino.

Occorrente
Carta vetrata
Olio di lino
Acquaragia
Spazzola morbida
Olio rosso
Cera per marmo

Per avere un buon tiraggio il camino deve essere pulito dalla cenere. Per asportarla solleva la grglia del focolare oppure estrai l’apposito cassettino al di sotto. Poi prima di rimettere tutto a posto dai una spazzata con lo scopino oppure aspira con la bocchetta larga dell’aspirapolvere. Gli accessori del camino puliscili periodicamente, passandoli prima con carta vetrata finissima per togliere eventuali tracce di ruggine e poi ungili con olio di lino e acquaragia in parti uguali.

Passali infine con uno straccio morbido per togliere l’eccesso di unto. Se vuoi riporre gli accessori, ungili e avvolgili in carta oleata. Se usi il camino saltuariamente non avrai il problema di pulire la canna fumaria. Se il camino è vecchio, o lo usi spesso, rivolgiti al personale specializzato per una buona pulizia.

Anche l’esterno del camino va pulito spesso perchè la fuliggine non si accumuli. Le parti in muratura vanno passate con una spazzola morbida oppure con l’aspirapolvere. Il marmo e i mattoni si puliscono come pavimenti di uguale materiale, è consigliabile passarli periodicamente con cera per preservarli dalle macchie di unti. Le travi di legno lucidale con olio rosso per mantenerle pulite ed evitare che si secchino o si crepino.

LEAVE A COMMENT